F.A.Q.

Frequently Asked Questions ovvero le Domande Più Frequenti

DURATA

Ogni quanto si svolge la Bandiera Lilla e quanto dura?

La Bandiera Lilla è il riconoscimento che viene assegnato con cadenza biennale ai Comuni che hanno una attenzione superiore alla media per il turismo accessibile. Quella in preparazione è l’edizione 2018/2019. Le valutazioni per tale edizione vengono svolte dall’estate 2017 ai primi mesi del 2018. La promozione inizierà con la consegna delle Bandiere Lilla ad aprile 2018 e continuerà fino all’assegnazione delle bandiere dell’edizione 2020/2021 che avverrà nei primi mesi del 2020.

PARTECIPAZIONE

Chi può essere valutato?

Tutti i Comuni italiani, sia delle regioni aderenti al Protocollo di Lavoro Bandiera Lilla che delle regioni che non hanno ancora aderito.

Cosa cambia?

I comuni delle regioni aderenti riceveranno una comunicazione dalla regione, gli altri saranno contattati direttamente dalla Cooperativa Bandiera Lilla. La procedura di valutazione è identica.

Fino a quando posso aderire?

I tempi per l’adesione sono 45 gg. dalla data di ricevimento dell’invito. Fa fede la data di invio della mail da parte della Cooperativa. In via del tutto eccezionale, qualora non si riesca a firmare la convenzione prima della scadenza dei termini, consideriamo valida, in attesa dell’adesione formale, una manifestazione di interesse da parte del Comune inviata via email all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PERCHE’ ADERIRE?

Perché il mio comune dovrebbe essere interessato ad ottenere la Bandiera Lilla?

Perché l’accessibilità è un diritto prima di tutto, poi perché ogni comune Bandiera Lilla ha:
- una pagina dedicata con informazioni di dettaglio sull’accessibilità comunale sul sito www.bandieralilla.it
- una promozione della durata di due anni sui canali privilegiati del turismo accessibile,
- una promozione della durata di due anni nelle fiere del turismo attraverso lo stand Bandiera Lilla
- una promozione generale della durata di due anni sui principali media nazionali
- un report su come migliorare l’accessibilità
- un “catalogo comunale di accessibilità turistica” realizzato automaticamente attraverso la valutazione e restituito al comune al termine della stessa
- la mappatura dei percorsi accessibili del comune (a partire dal 2019)
- una fornitura gratuita di bandiere lilla e striscioni di m. 4x1 (numero variabile a seconda degli abitanti del comune)

Inoltre
- informazioni sui fondi europei diretti ed indiretti, nazionali e regionali (ed in futuro anche una consulenza di progettazione sugli stessi)
- diffusione delle “buone prassi” ovvero delle migliori idee realizzate dai comuni italiani sull’accessibilità
- consigli pratici e di progettazione accessibile

VALUTAZIONE

La Bandiera Lilla valuta e premia l’accessibilità totale?

Vivendo nel mondo reale sappiamo che l’accessibilità totale è un obiettivo verso cui tendere, ma non la realtà. Per cui premiamo il crescere dell’accessibilità globale (che riguarda diversi tipi di disabilità e disagio). E per questo non pretendiamo che sia tutto accessibile, almeno non ancora, ma che ci sia già un buon grado di accessibilità, anche se relativa, nelle strutture pubbliche dedicate al turismo. Sarà nostra cura innalzare ogni anno di un poco l’obiettivo da raggiungere e suggerire nel contempo ai comuni i miglioramenti necessari per raggiungerlo. Questo crediamo possa essere il miglior stimolo al miglioramento.
Ad ogni edizione il livello di accessibilità da raggiungere per ottenere il riconoscimento sarà fissato in accordo con la Consulta regionale Ligure per la Tutela delle Persone con Disabilità e le Federazioni delle Associazioni Nazionali.

Come posso sapere se otterrò la Bandiera Lilla?

Crediamo che se un Comune lavora seriamente da anni sull’accessibilità non vi siano particolari problemi nell’ottenere il riconoscimento. Abbiamo comunque predisposto un modello di autovalutazione reperibile cliccando qui.
Se la maggior parte delle risposte alle domande che Camilla vi rivolge nel modello sono positive vi sono buone possibilità che otteniate la Bandiera Lilla.

Come si svolge la valutazione?

Attraverso la compilazione di un questionario online che, se superato, conduce all’analisi territoriale svolta, su appuntamento, da valutatori inviati dalla cooperativa.

Cosa succede se non supero il questionario?

Se non si supera il punteggio minimo del questionario è possibile ritentare la compilazione entro 15 o 30 gg. (a seconda della data di firma della convenzione) attuando le migliorie consigliate dalla Cooperativa e allegate all’esito del questionario stesso. Alcune voci sono di facile realizzazione (es. parcheggi gratis per auto col CUDE, realizzazione sito accessibile ecc.) e con un po’ di buona volontà, se manca poco al raggiungimento della soglia minima, si può migliorare, superare il questionario e accedere alla fase successiva.

Cosa succede se non supero la valutazione territoriale?

Il mancato superamento della valutazione territoriale non dà diritto all’assegnazione della Bandiera Lilla. Insieme all’esito verrà fornito al comune un report in cui si indicano suggerimenti puntuali che, se eseguiti, possono consentire il raggiungimento del punteggio minimo nella edizione seguente.

Cosa succede se supero entrambe le valutazioni?

A seguito dell’esito positivo delle valutazioni il Comune riceve una comunicazione ufficiale scritta dalla Cooperativa. Dal quel momento è un Comune Bandiera Lilla e può iniziare a preparare materiali promozionali, manifestazioni ecc. utilizzando il marchio secondo le specifiche che saranno indicate dalla Cooperativa. Consigliamo di attendere la cerimonia di consegna delle Bandiere Lilla che avverrà ad aprile 2018 per sfruttare al massimo la visibilità che la Cooperativa sarà in grado di fornire e che può fare da traino alla promozione del Comune.

QUOTE DI VALUTAZIONE

Ogni quanto devo pagare la quota di valutazione per essere valutato?

Ogni due anni: il riconoscimento è biennale e così la valutazione, per cui anche l’adesione e la relativa quota valgono per due anni.

Quanto deve pagare il mio comune per essere valutato?

Le quote di valutazione sono proporzionali al numero di abitanti. Per conoscere la quota di valutazione che spetta al tuo comune partecipa ad uno degli incontri che stiamo organizzando in diverse parti d’Italia o scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La quota di valutazione sarà sempre uguale?

No, decrescerà di edizione in edizione per ogni singolo comune a partire dalla sua prima adesione. Ad esempio per tutti i comuni con un dato numero di abitanti la prima adesione costa X, la seconda costerà X- 30% circa e così via fino a stabilizzarsi su una quota poco più che simbolica nell’arco di poche edizioni.

Chiederemo ai comuni di impegnare la parte di quota risparmiata in progetti reali di miglioramento dell’accessibilità e comunicarcelo.
Tale riduzione di quota a partire dalla seconda adesione vale anche per i comuni che non ottengano la Bandiera Lilla alla prima partecipazione.

Perché la quota decresce invece di salire?
Prima di tutto perché siamo una ONLUS e non un’impresa a scopo di lucro, poi perché una parte consistente del nostro lavoro in un comune si svolge nella prima edizione e infine perché il nostro scopo è stimolare concretamente il miglioramento dell’accessibilità. Chiedendo ai comuni di impegnare quanto risparmiato sulla quota di valutazione in processi di accessibilità crediamo di dare un costante impulso a questo miglioramento.

COSA SUCCEDE UNA VOLTA OTTENUTA LA BANDIERA LILLA?

Cosa deve fare il Comune una volta ottenuta la Bandiera Lilla?

Abbiamo fatto in modo che la maggior parte del lavoro sia a carico nostro e non del Comune.
Per questo, una volta ottenuta la bandiera il Comune riceverà il documento “Adempimenti post riconoscimento” che spiega come utilizzare il marchio Bandiera Lilla nell’inserimento sul sito del comune, in caso di stampa di materiali (depliant ecc.).
Sarà cura della cooperativa preparare la pagina del Comune sul sito www.bandieralilla.it, attivare la promozione ed invitare gli Amministratori alla cerimonia di consegna delle Bandiere Lilla con largo anticipo.
Inoltre la Cooperativa fornirà al Comune una serie di Bandiere Lilla e di striscioni (in base al numero di abitanti del Comune stesso) per facilitarne la riconoscibilità territoriale.
Gli adempimenti obbligatori per il comune terminano con la fase di valutazione. Da quel momento in avanti la Cooperativa si fa carico della promozione e di tutto il resto.
Al comune il compito di migliorare l’accessibilità globale turistica in vista della nuova edizione.

Pin It